#
#
SITO DEL CNSAS
zone di soccorso speleologico
Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese - I Zona Speleologica Piemonte e Valle D'Aosta - CNSAS
Leggi il PDF
#
 

Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese


  • Presidente  Aldo Galliano
  • Vicepresidenti  Felice Darioli; Luca Giaj

Via Sabaudia, 164 - 10095 - Grugliasco (TO)

tel: 011 4110141 - fax: 011 4039134



I Zona Speleologica

 

  • Delegato I Zona  Alberto Gabutti
  • Vicedelegato  Enrico Elia                     
  • Caposquadra  Roberto Reho
  • Vicecaposquadra  Gianluca Ghiglia; Simone Latella
  • Addetto Stampa Regionale Luca Longo  
  • Direttore Scuola Regionale Tecnici di Soccorso Spelologico Federico Faggion
  • Istruttori SNaTSS  Luca Audisio, Pierluca Benedetto, Enrico Elia, Federico Faggion, Luciano Galimberti, Enrico Salvatico


Ambiti operativi della I Zona Speolologica

 

La I Zona Speleologica del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico rappresenta l’espressione territoriale del CNSAS che si occupa di Soccorso Speleologico e in generale delle attività connesse con l’ambiente ipogeo in Piemonte e Valle D'Aosta

La I Zona Speleologica è anche parte costitutiva del SASP - Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese: il Servizio Regionale del CNSAS.

La I Zona, opera quindi sia nel contesto regionale, nell’ambito SASP, sia nel contesto nazionale, nell’ambito del Coordinamento Speleologico Nazionale, per gli interventi e le attività di addestramento di carattere interregionale o nazionale.

Il SASP ed in particolare la I Zona Speleologica coopera con il Servizio Sanitario regionale nell’ambito di una specifica convenzione che disciplina le attività di soccorso in ambiente ostile svolte con elicottero, via terra e in ambito ipogeo, forre e canyon.

 

Modalità di chiamata e allertamento

 

In seguito alla convenzione tra SASP e Servizio Sanitario Regionale la richiesta di soccorso per interventi di tipo ipogeo avviene per chiamata alla Centrale Operativa che risponde al numero unico di richiesta soccorso: 118. Questa, dopo aver raccolto le prime informazioni, gira la chiamata alla I Zona che prende in carico l'intervento.

 

Organizzazione territoriale

 

La I Zona ha sede presso il Centro Operativo ANPAS Piemonte in Via Sabaudia, 164 - 10095 Grugliasco (TO). I due magazzini tecnici locali sono situati l'uno a Grugliasco e l'altro a Cuneo; una postazione di primo intervento è presente a Garessio. Qui sono presidiate le principali dotazioni tecniche necessarie per il soccorso in ambiente ipogeo e le dotazioni di primo intervento.

Presso il magazzino di Grugliasco si trova il magazzino specialistico per la disostruzione gestito secondo gli standard previsti dalla Commissione Disostruzione nazionale .

 

Organico

 

La I Zona è costituita complessivamente da 48 volontari suddivisi su più ruoli e distribuiti sull'intero territorio regionale. Tra questi, diversi ricoprono incarichi nazionali od operano nell’ambito delle commissioni nazionali operative. In particolare sono presenti oltre ai ruoli direttivi e di supporto logistico, tecnici e operatori di formati secondo gli standard previsti dalle scuole regionali e nazionali di soccorso speleologico del CNSAS.

Nell’organico della I Zona si trovano 1 Istruttore nazionale di Tecniche di Soccorso Speleologico, 5 istruttori Regionali di Tecniche di Soccorso Speleologico, 2 Tecnici di Soccorso Speleologico Specialisti in Tecniche di Recupero (TSS-TR), 32 Tecnici di Soccorso Speleologico (TSS) e 8 Operatori di Soccorso Speleologico.

Fra questi vi sono 2 medici e 2 infermieri della Commissione Medica, 4 Tecnici di Soccorso Speleosubacqueo della Commissione Speleosubacquea, 3 Tecnici Disostruttori della Commissione Disostruzione, 2 membri della Commissione Tecnica e 2 membri della Commissione Comunicazione e Documentazione.

Questi tecnici fanno capo ad un Caposquadra ed a due vice che hanno la responsabiltà tecnica e operativa in grotta.

La responsabilità e la direzione generale degli interventi è in capo al Delegato di Zona e ad un Vicedelegato che si avvalgono di tecnici di soccorso speleologico, qualificati dalle specifiche  Scuole Nazionali, presenti in organico alla I Zona.

 

Addestramento e Formazione

 

Sulla base della specificità dei compiti e dell'ambiente in cui la I Zona si trova ad operare, viene redatto annualmente un programma suddiviso negli ambiti di addestramento/esercitazione di tutta la struttura e di formazione specialistica dei tecnici secondo i piani formativi previsti dal CNSAS.

L'attività di addestramento operativo ed esercitazione viene svolta dall'intera struttura operativa anche in collaborazione con altre Zone speleologiche o in collaborazione con le squadre di soccorso alpino.

L'attività di Formazione dei tecnici è in capo alla Scuola Regionale di Soccorso Speleologico che la I Zona ha istituito da più di dieci anni, svolge il  ruolo di formazione dei volontari aspiranti operatori, degli operatori e dei tecnici,  secondo il piano formativo previsto dalla Scuola Nazionale.

Attualmente la scuola è costituita da un direttore e cinque istruttori regionali. Oltre agli operatori e i Tecnici, che vengono continuamente addestrati e verificati, la scuola forma ogni anno nuovi aspiranti che entreranno come effettivi in organico al termine del loro programma formativo come Operatori di Soccorso Speleologico.

Nell'ambito della loro formazione i tecnici frequentano anche i corsi di livello nazionale effettuate dalle 9 scuole specialistiche del Soccorso Speleologico del CNSAS.

In particolare nella formazione dei tecnici della I Zona è compreso il corso di Speleo Trauma Care, per specialistici del primo soccorso sanitario in ambiente ipogeo, effettuato dalla Scuola Nazionale Medici Emergenza ad alto rischio in ambiente ipogeo.

 

Prevenzione e Comunicazione

 

La I Zona ha tra i suoi compiti statutari quello della prevenzione degli incidenti in ambiente ipogeo. A questo scopo collabora costantemente con il Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese e con tutte le associazioni speleologiche presenti in regione, sia nell'ambito di corsi di introduzione alla speleologia che nei corsi specialistici, sia nell'ambito dei grandi eventi divulgativi quali gli incontri internazionali di speleologia che periodicamente si tengono in Piemonte ed in Valle D'Aosta.

Oltre alla prevenzione diretta la I Zona è impegnata a divulgare e comunicare correttamente quanto concerne il soccorso speleologico, gli interventi effettuati e le attività collaterali. Tra i ruoli operativi nella I Zona vi sono due tecnici che si occupano di documentazione, comunicazione, rapporti con la stampa e statistica, in continua collaborazione con la Commissione Nazionale Comunicazione e Documentazione.

 

 

_____________________ Numero unico di richiesta soccorso : 118 _____________________ Addetto Stampa Regionale : Luca Longo - 347 5721896 addettostampa.piemonte@ @soccorsospeleo.it _____________________
# # # # # # #
 
home
chi siamo
richiesta soccorso
attività
formazione
area stampa
media gallery
norme e leggi
link
contatti
area riservata
Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico - All Right reserved © 2010 - 2018 - Web agency Fuganti e ass.