#
#
SITO DEL CNSAS
Sei in: home » attività » interventi » speleologi bloccati era un falso allarme
interventi
Antro del Corchia (LU) - Speleologi bloccati, era un falso allarme
Era un falso allarme quello che stamani ha fatto scattare le ricerche di un gruppo di speleologi, in Alta Versilia, che si temeva fosse rimasto bloccato in una grotta a causa di un crollo.
La III Zona Speleologica CNSAS è stata allertata stamattina per cercare un gruppo di speleologi che risultava disperso all'Antro del Corchia, nel comune di Stazzema (LU). L'allarme è rientrato nel pomeriggio, mentre una squadra di primo intervento composta da 7 tecnici si preparava per entrare nella cavità.
In grotta vi erano più squadre di speleologi intenti alle operazioni di rilievo topografico di alcune zone non turistiche. Sono stati raggiunti dai volontari del CNSAS e invitati ad affrettarsi a uscire per rassicurare i propri cari, eventualmente preoccupati in seguito alle notizie nel frattempo diramate dagli organi di informazione.
Pare che il falso allarme sia partito per errore da un telefonino lasciato in macchina da uno degli speleologi e programmato per inviare a un'ora prestabilita un messaggio di SOS a un parente. Il parente ha avvertito i Carabinieri che a loro volta hanno subito allertato i Vigili del Fuoco e il CNSAS e fatto partire i soccorsi.

#
 
home
chi siamo
richiesta soccorso
attività
formazione
area stampa
media gallery
norme e leggi
link
contatti
area riservata
Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico - All Right reserved © 2010 - 2018 - Web agency Fuganti e ass.