#
#
SITO DEL CNSAS
Sei in: home » attività » interventi » intervento di soccorso grotta dei guardiani 27 28 marzo 2011
interventi
Intervento di soccorso grotta dei Guardiani 27 28 marzo 2011
Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) è intervenuto per il soccorso ad uno speleologo infortunatosi nella Grotta dei Guardiani a Carpineto Romano (RM) domenica 27 marzo 2011.
Mauro Sironich, speleologo triestino di 64 anni, insieme ad altri quattro speleologi stava percorrendo la grotta, caratterizzata da molti passaggi stretti quando poco dopo mezzogiorno, alla profondità di 50 metri, un masso gli è scivolato addosso bloccandolo e procurandogli vari traumi alle gambe.
Due compagni sono rimasti ad assisterlo in grotta mentre gli altri due sono usciti per dare l’allarme, che è stato dato attorno le ore 14.
Il Soccorso Alpino Speleologico Lazio è subito intervenuto con una squadra di primo intervento che ha raggiunto il ferito e, con un medico della Commissione Medica del CNSAS, lo hanno condizionato e stabilizzato, allestendo anche una tenda internamente alla grotta.
Nel frattempo l’allarme è stato anche diramato alle regioni limitrofe ed alla Commissione Disostruzione, data la necessità di dover allargare i passaggi troppo stretti per il transito del ferito.
Settanta tecnici di soccorso del CNSAS provenienti da Lazio, Abruzzo, Marche, Piemonte e Umbria si sono alternati tutta la notte e la mattina seguente per allargare le strettoie e i tratti in meandro ed allestire le manovre di corda per il recupero dello speleologo infortunato.
Il recupero è terminato alle ore 12.45 di lunedì quando, ad oltre 24 ore dall’incidente, Sironich è uscito dalla grotta.
Le sue condizioni non sono gravi, poiché ha riportato solo fratture agli arti inferiori e patologia da compressione.
E’ stato quindi consegnato al 118 che lo ha trasferito all’ospedale S. Camillo di Roma, dove è tuttora ricoverato.
Si ringraziano per la collaborazione alle operazioni il Corpo Forestale dello Stato, l’Aeronauta Militare, l’ARES 118 per i mezzi aerei messi a disposizione per il  trasporto dei  tecnici e medici del CNSAS da varie parti d’Italia ed il ferito all’ospedale San Camillo di Roma. Hanno  prestato la loro  importante assistenza all’esterno della grotta,  i Carabinieri, i Vigili del Fuoco, la Polizia Municipale del Comune di Carpineto e la Protezione Civile locale.

# # # #
 
home
chi siamo
richiesta soccorso
attività
formazione
area stampa
media gallery
norme e leggi
link
contatti
area riservata
Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico - All Right reserved © 2010 - 2018 - Web agency Fuganti e ass.