#
#
SITO DEL CNSAS
Sei in: home » area stampa » news » il cnsas in intervento per uno speleologo ferito nella grotta di locoli nu
news
14/8/2015
Il CNSAS porta in salvo lo speleologo ferito nella grotta di Locoli (NU)
Leggi il PDF

COMUNICATO STAMPA

Il CNSAS porta in salvo lo speleologo ferito nella grotta Sa Conca Manna e' Locoli

(Aggiornamento ore 05:13 del 14 agosto 2015)

 

Speleologo ferito nella grotta ''Sa Conca Manna e' Locoli'', presso Siniscola (NU).

Dopo oltre 48 ore di permanenza nella grotta "Conca e' Locoli" S.M. ha raggiunto la l'uscita alle ore 05.10.

La giornata odierna si è caratterizzata per l'arrivo della squadra di sette componenti della Commissione Disostruzione (CD) del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) dalla penisola con la tempestiva partnership dell'Aeronautica Militare che ha fornito il mezzo aereo.

I disostruttori arrivati a metà pomeriggio hanno così rinforzato il gruppo dei loro colleghi sardi velocizzando le operazioni per allargare tre stretti passaggi.

Con l'autorizzazione della Prefettura di Nuoro si è potuto utilizzare l'esplosivo e il CD ha comunicato il "via libera" allo spostamento della barella verso le ore 19.45.

Il trasporto vero e proprio è iniziato alle ore 20.00 circa con l'autorizzazione del medico e dell'infermiere, entrambi della Commissione Medica Nazionale CNSAS,  che sin dal primo momento hanno seguito e monitorato la situazione "passo per passo".

Presente per tutta la durata del soccorso il gruppo dei tecnici speleosubacquei, fondamentali sin dai primi rilievi nei tratti completamente allagati e nei piccoli laghi.

All'interno della grotta si sono avvicendati circa cinquanta tecnici CNSAS che hanno sostenuto la barella col ferito nel percorso verso l'uscita usando alcuni battelli gonfiabili e diverse teleferiche nei tratti verticali.

All'uscita tutte le persone che hanno contribuito ad allestire il campo base e preparare tutto l'occorrente per ristorare le squadre che si avvicendavano al lavoro hanno contribuito anche a trasportare la barella sino al sentiero. Ad attendere il ferito l'ambulanza medicalizzata della c.o. 118 di Sassari.

Presenti anche i Vvff che hanno predisposto la teleferica esterna.

Il coordinamento delle operazioni della VIII Delegazione speleologica Sardegna ci tiene a ringraziare il Comune di Siniscola per l'assistenza fornita, il Comune di Nuoro per la sua dimostrazione di riconoscenza e la Prefettura di Nuoro sempre rapida nei momenti critici, così come la Questura di Nuoro e l'Arma dei Carabinieri che anche in questa ccasione si sono dimostrate vicine  al CNSAS.

 


 

Procede la disostruzione per recuperare lo speleologo ferito oltre il sifone

(Aggiornamento ore 20:20 del 13 agosto 2015)

 

Speleologo ferito nella grotta ''Sa Conca Manna e' Locoli'', presso Siniscola (NU).

Lo speleologo si trova tuttora nel punto di stazionamento, assistito sin dall'inizio dai medici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) a oltre 600 m di distanza dall'apertura della grotta.

I lavori per la disostruzione procedono e sono stati terminati due su tre dei tratti che richiedevano un allargamento per permettere il passaggio della barella.

Per facilitare il lavoro, sono stati inviati cinque tecnici disostruttori del CNSAS da altre Regioni d'Italia tramite un volo dell'Aeronautica Militare partito da Linate nel pomeriggio e atterrato ad Olbia attorno alle 1700.

Molto importante tale sinergia fra istituzioni nazionali, si denota con questa operazione l'evidenza del buon funzionamento della macchina dei soccorsi.

Il loro arrivo è coinciso con la consegna dell'esplosivo necessario per terminare la disostruzione. Grazie a questo intervento sarà reso più agevole il recupero: infatti, non sarà più necessario fare transitare il ferito nel sifone sommerso.

Alle 1945 il ferito è stato posizionato sulla barella ed è iniziato il trasporto verso l'esterno.

 


 

CNSAS in intervento nella grotta di Sa Conca Manna e' Locoli presso il Comune di Siniscola (NU)

(Ore 10:30 del 13 agosto 2015)

 

Speleologo ferito nella grotta ''Sa Conca Manna e' Locoli'', presso Siniscola (NU).

Mentre stava risalendo verso l'esterno, S.M., speleologo sardo di 45 anni, è stato colpito da un sasso caduto dall'alto. Lamentando forte dolore ad un braccio e ad una gamba si è fermato poco oltre il punto dell'incidente a circa 600m dall'ingresso. Con lui sono rimasti due compagni di esplorazione mentre altri due sono usciti per chiamare i soccorsi.

E' stato raggiunto tempestivamente dalla squadra di soccorritori di primo intervento e da un sanitario della VIII Zona di Soccorso Speleologico del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS).

La grotta presenta alcune difficoltà tecniche che hanno reso necessario il pronto impiego della squadra speleo subacquea e del gruppo tecnico disostruzione.

ll ferito si trova infatti dopo una serie di strettissimi passaggi, oltre un sifone allagato ed un piccolo lago sotterraneo. Per tutta la nottata di ieri e per tutta la mattinata le squadre saranno al lavoro per allargare il passaggio nei meandri stretti per consentire il transito del ferito con la barella.

Una volta creato il minimo spazio di passaggio sarà assistito dagli speleologi subacquei che gestiranno il recupero oltre il tratto allagato. Da lì sarà infine trasportato all'esterno, sempre con l'ausilio delle tecniche di soccorso speleologico su corda. Sul posto sono presenti circa 45 soccorritori del Soccorso Alpino e Speleologico della Sardegna.

Si stima, senza ulteriori imprevisti, che il ferito sarà portato fuori dalla grotta in tarda serata.

Il CNSAS ha concluso con successo il recupero di uno speleologo ferito oltre il primo sifone della grotta di Sa Conca Manna e' Locoli presso il Comune di Siniscola (NU). Sono stati impiegati 50 tecnici CNSAS. Fra questi, tecnici specializzati in recupero su corda, disostruzione, speleosubacquei e sanitari addestrati a portare soccorso medicalizzato in grotta.
#
 
home
chi siamo
richiesta soccorso
attività
formazione
area stampa
media gallery
norme e leggi
link
contatti
area riservata
Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico - All Right reserved © 2010 - 2016 - Web agency Fuganti e ass.